By 26 Agosto 2012 3 Comments

Parcheggio gratuito per i residenti con figli fino a 2 anni

A Firenze le famiglie residenti in attesa di un figlio o con figli fino a due anni possono usufruire di uno speciale contrassegno che gli permette di parcheggiare gratuitamente in città.


Non ne avete mai sentito parlare?

Non siete i soli, se può consolarvi, sebbene quest’agevolazione sia attiva ormai da alcuni anni. Il fatto è che non viene minimamente pubblicizzata e il più delle volte le famiglie si ritrovano a scoprirlo per caso, tramite il passaparola o, magari, leggendo un blog 🙂 .

L’iniziativa si chiama “W la Mamma“, ne ho scritto anche due anni fa qui. Ne riparlo adesso per cercare di fare un po’di chiarezza sull’argomento, approfittando del fatto che qualche giorno fa mia cognata è andata agli uffici preposti per fare anche lei questo fantomatico pass.

Chi può fare il contrassegno

Il contrassegno W la Mamma può essere rilasciato alle donne in gravidanza ed alle famiglie con bambini fino a due anni non compiuti.

Tipologie e costi

Esistono due tipi di contrassegni.
Entrambi possono essere esposti alternativamente su due auto della famiglia (vengono scritte sopra le targhe su cui è valido) e possono essere utilizzati fino al compimento dei due anni di età del bambino. Consentono di parcheggiare l’auto senza dover pagare la sosta oraria.

Una tipologia di pass consente di sostare nelle zone ZCS dei quartieri fiorentini (spazio residenti e spazio a pagamento di tipo “promiscuo”). Ha il costo una tantum di 30€.

Il secondo tipo di contrassegno può invece essere usato sia nelle ZCS che nelle ZTL ed ha il costo di 30€ (una tantum per il contrassegno)+65€ (canone annuo) + costo/noleggio del telepass per accedere alla ZTL.

Trovate un riepilogo delle caratteristiche dell’iniziativa anche sul sito di SAS (Servizi alla Strada) qui: http://www.serviziallastrada.it/index.php?option=com_remository&Itemid=224&func=startdown&id=135&lang=it (copia e incolla il link in un’altra finestra).

Dove viene rilasciato

I contrassegni Viva la Mamma vengono rilasciati presso i 3 Punti SAS:

Centro – Piazza della Libertà n. 12 c/o Parterre, cubo 8 – dal lunedì al venerdì, aperto in orario  08.30 – 13.00 e 14.00 – 16.30, tel. 055.40401, fax 055.4040221

Nord – Viale XI Agosto, 7 – aperto tutti i giorni festivi inclusi dalle 7.30 alle 19.30 no stop per le autorizzazioni Bus turistici, dalle 8.00 alle 18.30 no stop per le autorizzazioni giornaliere ZTL, Invalidi e sosta, tel 055.4040650 – 651

Sud – Via Visconti Venosta – aperto tutti i giorni festivi inclusi dalle 7.30 alle 19.30 no stop per le autorizzazioni Bus turistici, dalle 8.00 alle 18.30 no stop per le autorizzazioni giornaliere ZTL, Invalidi e sosta, tel 055.4040670 – 671 .

Per il rilascio è necessario presentare una documentazione: certificato di gravidanza/autocertificazione della nascita del bambino, copia del libretto della circolazione delle due auto di famiglia, copia di documento di identità e patente del richiedente.
In ogni caso, informatevi bene sulla documentazione necessaria chiamando il Punto SAS più vicino a voi.

E continuiamo a diffondere l’iniziativa, per una volta che ce n’è una family-friendly! 😉

Posted in: Gravidanza, News

About the Author:

Dal 2010 sto riscoprendo la mia città dal punto di vista dei bambini e delle famiglie e, non ultimo, sto imparando il mestiere di mamma, tra gioie ed impazzimenti. Sono blogger, copywriter e social media manager freelance. Mi nutro di storie, sogni, sorrisi e...una buona dose quotidiana di zuccheri!

3 Comments on "Parcheggio gratuito per i residenti con figli fino a 2 anni"

Trackback | Comments RSS Feed

  1. Paola ha detto:

    L’iniziativa fiorentina “W la mamma” è davvero molto comoda per noi mamme, ma non tutti sanno che una volta pagato il contrassegno, se compri una nuova macchina (e quindi hai una nuova targa) devi ripagare per avere il contrassegno.
    Ciò vuol dire che non è sufficiente portare il vecchio contrassegno e far cambiare il numero di targa, ma bisogna di nuovo pagare. Mi sembra assurdo, visto che basterebbe provare che la vecchia macchina è stata venduta o addirittura rottamata, presentare il libretto della nuova e modificare il numero sul contrassegno.

  2. chiara ha detto:

    L’iniziativa è davvero molto interessante, ma mi sapreste dire se include anche le mamme residenti in Provincia di Firenze? (Bagno a Ripoli).

Post a Comment

buzzoole code